Astaldi sigla contratto in Arabia Saudita

16 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Gruppo Astaldi ha avuto in affidamento un contratto del valore di USD 80 milioni per l’esecuzione di opere civili per la realizzazione di una raffineria petrolifera nell’area industriale di Jubail (Jubail Export Refinery Project), in Arabia Saudita. Committente delle opere è la TECHNIP; ad eseguirle sarà la Astaldi Arabia Ltd., la società detenuta al 100% dalla Astaldi S.p.A., che cura le attività del Gruppo nell’Area Middle East. L’avvio delle opere è previsto a giugno 2010, con durata dei lavori pari a 30 mesi. “Questo nuovo contratto – ha dichiarato Stefano Cerri, Amministratore Delegato della Astaldi – è frutto della forte capacità realizzativa del Gruppo che, nell’Area, ha già condotto con successo importanti iniziative. Per i prossimi anni, prevediamo per il Middle East un ulteriore sviluppo, specialmente nel settore dell’oil&gas che ha il pregio di premiare i contractor che sono in grado di offrire risultati di eccellenza.”