Asta Spagna: tassi a tre e sei mesi in rialzo, domanda buona

24 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Milano – La Spagna ha collocato titoli di stato con scadenza a sei mesi per un valore di 1,4 miliardi di euro a un tasso medio del 3,691%, in rialzo rispetto al 3,237% del collocamento precedente. La domanda è cresciuta, con il rapporto bid-to-cover al 3,02 contro il 2,82 dell’asta dello scorso 26 giugno.

Il paese ha emesso anche titoli di stato con scadenza a tre mesi, per un valore di 1,63 miliardi di euro, a un tasso del 2,434% rispetto al 2,362% precedente. Il rapporto bid-to-cover è salito a 2,94 dai 2,60 precedenti.

Il commento di un giornalista senior dell’FT: “il paese paga costi di finanziamento più elevati, ma se la cava con un collocamento che può essere considerato soddisfacente”.

Proprio poco prima della diffusione dei risultati del collocamento, sul mercato secondario i tassi a 10 anni spagnoli avevano testato i nuovi massimi dall’introduzione dell’euro al 7,569%. Il rendimento si mantiene in rialzo anche dopo l’asta, salendo +0,75% al 7,55%.