Asta: balzo tassi, record dal 1997

14 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Il Tesoro italiano ha collocato 3 miliardi di euro di titoli di stato a scadenza nel settembre del 2016, con rendimenti al 6,29%, in deciso rialzo rispetto al 5,320% del collocamento precedente dello scorso 13 ottobre, ma al di sotto del 6,4% che si registra sul mercato secondario. Si tratta comunque del record in 14 anni, esattamente dallo scorso giugno del 1997.

Segnali positivi arrivano dalla domanda: il bid to cover si è attestato infatti in rialzo a quota 1,469, contro il precedente 1,34.

Nel commentare il risultato del collocamento Annalisa Piazza, economista presso Newedge Group a Londra, ha scritto in una nota agli investitori, resa nota su Bloomberg – che la domanda è stata “decente”, anche se gli operatori “rimangono cauti sugli sviluppi in Italia”. L’esperta parla di una “credibilità che è andata perduta”; dunque “ci vorrà un po’ di tempo affinché i partecipanti al mercato credano che il paese sia tornato sulla buona strada”.

L’ultima asta precedente questa è stata quella dello scorso 10 novembre, quando l’Italia è stata costretta a pagare un rendimento del 6,087% sui titoli a scadenza a 12 mesi. Anche in questo caso, il tasso ha toccato il record in più di 14 anni.