Assopopolari, impieghi ancora in accelerazione a settembre

22 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il mese di settembre ci offre un quadro molto positivo delle dinamiche dei principali aggregati patrimoniali dalle Banche popolari, segno di un legame più vivo e dinamico fra banche del territorio, economie locali e comunità. L’esame dei dati provenienti dalle banche della categoria, aggiornati a settembre, mostrano la provvista in crescita al 5,8%, mentre il credito erogato, al netto delle sofferenze, sale del 6,8%. La declinazione dei dati per aree territoriali mette in luce un fenomeno abbastanza omogeneo sia in quelle settentrionali del paese sia in quelle meridionali, a beneficio, in prevalenza, della clientela di riferimento delle Popolari Cooperative, le famiglie e la micro e piccola imprenditoria. Questo ultimo segmento di clientela continua a registrare incrementi regolari e in crescita dei flussi di nuovi impieghi. Nei primi nove mesi dell’anno, i flussi di nuovi crediti hanno superato quota 30 miliardi di euro, valore in media superiore di circa 1,5 miliardi di euro rispetto a quanto registrato dal 2005. Tale evidenza conferma le capacità di prossimità e sostegno fornito al tessuto produttivo del nostro Paese, in prevalenza nelle aree a maggiore densità di PMI. “I segnali, deboli fino a poche settimane fa, cominciano a farsi più chiari – ha dichiarato Giuseppe De Lucia Lumeno, Segretario Generale Assopopolari – la sfida e l’impegno nei prossimi mesi sarà di rendere più robusta e duratura, in ogni ambito della presenza territoriale delle Popolari, la crescita delle economie e delle comunità che vi operano”.