Assogestioni crea “Task Force” per attuazione direttiva europea

26 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’attuazione della UCITS IV (direttiva 2009/65/CE) in Italia, e i collegati provvedimenti di implementazione, apporteranno importanti innovazioni al quadro normativo di riferimento in materia di gestione collettiva del risparmio. Lo si legge in una nota. Tenendo conto dell’effetto che tali innovazioni potranno avere sul settore del risparmio gestito e sui suoi operatori, Assogestioni ha deciso di istituire una “Task Force UCITS IV” che, sotto il coordinamento del Comitato Regolamentazione, analizzerà la normativa comunitaria e la sua influenza sull’operatività di Sgr e Sicav italiane. L’obiettivo del gruppo di lavoro sarà elaborare tutte le proposte utili alla definizione delle misure di recepimento delle direttive in oggetto e, più in generale, di adeguamento dell’ordinamento nazionale alla legislazione comunitaria. Tra i compiti della Task Force vi sarà la valutazione delle potenziali conseguenze civilistiche e fiscali delle direttive sul settore; l’identificazione degli strumenti utili ad agevolare la distribuzione nazionale ed europea di prodotti italiani; l’individuazione delle modifiche normative adatte a favorire la competitività dell’industria italiana a livello europeo e rendere l’Italia un “centro di attrazione” grazie alle nuove opportunità offerte dalla direttiva. Il documento conclusivo, opportunamente approvato dal Consiglio Direttivo dell’associazione, sarà poi presentato alle Autorità competenti. Il gruppo di lavoro sarà costituita dagli uffici tecnici di Assogestioni e da un rappresentante per ciascuna delle Associate interessate a collaborare al progetto. Qualora emergesse la necessità, alla Task Force saranno inoltre invitati a partecipare anche i rappresentanti delle banche depositarie. I lavori avranno inizio il 23 settembre e seguiranno una tabella di marcia che verrà definita durante il primo incontro.