Assocamerestero:Cambi al vertice, Pollastri vince

25 Ottobre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il senatore Edoardo Pollastri è il nuovo presidente di Assocamerestero, l’associazione delle Camere di commercio italiane all’estero (Ccie). E’ eletto dal consiglio generale dell’associazione, organizzato nel quadro dei lavori della XV Convention delle Ccie in corso fino a venerdì prossimo a Lecco. Vice presidente è eletto Augusto Strianese. Nel consiglio entrano anche Alessandro Barberis, presidente della Camera di commercio di Torino, e Mario Boselli, presidente della Camera nazionale della Moda. Pollastri rimarca che la Finanziaria 2007 deve “porre maggiore enfasi sull’aspetto relativo alla promozione all’estero, come fattore in grado di alimentare effettivamente il radicamento delle nostre imprese sui mercati mondiali. Non è solo una questione di bilancio, ma anche di strutture e di capacità di pianificazione, nella direzione di un più stretto collegamento funzionale tra i diversi soggetti che operano in questo settore”. Pollastri mette in luce l’apporto fondamentale che le Ccie dànno all’economia italiana per far conoscere nel mondo il made in Italy: “Siamo una rete fiduciaria per interagire in modo costante con i mercati esteri. Nel 2006 stiamo realizzando circa duemila azioni progettuali per un valore di circa 44 milioni di euro, praticamente quadruplicando quanto lo Stato ci dà come cofinanziamento. Possiamo dunque ritenere legittimamente che tale quota costituisca un vero investimento fruttuoso che il Governo fa per promuovere il made in Italy. Il cofinanziamento statale partito dal 48 per cento nel 2000 ora è a meno 30 per cento. Questo sta creando fortissime tensioni sul versante della tenuta economica e finanziaria delle Ccie e rischia di compromettere la nostra apprezzata attività di servizio alle imprese”. Pollastri, già presidente vicario di Assocamerestero, nasce ad Alessandria nel 1932. Imprenditore e commercialista, è presidente della Camera di commercio italiana in Brasile. Da aprile scorso è membro del Senato, eletto nella circoscrizione estera dell’America meridionale. Aderisce al gruppo dell’Ulivo.