ASSOCAMERE: ALL’ESTERO VENDIAMO MEGLIO E DI PIU’

16 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 16 mar – Assocamerestero sottolinea che i dati della bilancia commerciale diffusi dall’Istat registrano un forte aumento delle esportazioni soprattutto sui mercati Ue. Secondo il direttore generale Gaetano Fausto Esposito “a gennaio, la variazione percentuale è quasi quadruplicata, passando dal 5.4% del 2006 al 19.4% del 2007. D’altronde nell’ultimo scorcio del 2006 e nelle prime settimane del 2007, le economie dei Paesi della Ue hanno dimostrato una elevata vitalità, riuscendo a crescere alla pari degli Usa e del Far East. Le aziende italiane, evidentemente, stanno cogliendo queste opportunità e cercano di rafforzare le loro posizioni sui mercati di prossimità, oltre che cercare nuove strategie per affermarsi meglio in Cina, Usa, India e Giappone”. Esposito fa notare che “elevati incrementi del nostro export si registrano in principal modo verso Francia, Germania, Regno Unito, Spagna che accolgono quasi il 40% dei nostri prodotti che vanno all’estero. A livello globale si registra un buon incremento dei beni strumentali, una tendenza oramai in atto da più di un anno, a cui bisogna aggiungere l’incremento dell’11% dei saldi dei prodotti made in Italy. Le nostre produzioni tipiche dimostrano di tenere la concorrenza, di aumentare qualità e valore aggiunto, ma di anche di crescere quanto a volumi esportati. In sostanza, all’estero vendiamo meglio e di più e continuiamo a farci spazio in settori che fino a pochi anni fa ci vedevano poco presenti”.