Arthur D. Little: le aziende di elettromobilità devono impegnarsi maggiormente a sviluppare bus

4 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Con l’attuale crisi in corso nel settore dell’automobile, tutti si rivolgono all’elettromobilità. Molti produttori di apparecchiature originali (OEM) investono negli sviluppi dell’e-technology e i governi di tutto il mondo stanno lanciando piani di sovvenzione. Però ci si concentra poco sullo sviluppo di business model adeguati. Secondo il più recente Parere sul settore automobilistico “Vincere sul campo della e-mobility”, redatto dall’ufficio di consulenza per la gestione globale Arthur D. Little, i produttori di apparecchiature originali, le imprese di servizi, le infrastrutture, le società di leasing e i fornitori di servizi saranno in competizione per aggiudicarsi il budget che i consumatori destinano alla mobilità e dovranno quindi identificare il giusto business model per riuscire a capitalizzare al meglio sul mercato verde. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Say CommunicationsSue Glanville/Jo GwaspariTel: +44(0)[email protected]