Arthur D. Little: La crescita di IPTV ruota attorno ad uno standard aperto

8 Dicembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il settore delle telecomunicazioni si rivolge a IPTV come il mezzo per eccellenza per finanziare lo sviluppo della banda larga a fibre ottiche su larga scala, secondo un nuovo studio condotto dalla società di consulenza gestionale Arthur D. Little, che avvisa che in assenza di un nuovo standard unico e globale di IPTV, la punta di diamante del settore potrebbe non riuscire nell’impresa. Secondo gli “Standard aperti per i dispositivi encoder IPTV set-top box,” con una serie di console predisposte a internet già esistenti nelle abitazioni (piattaforme da gaming, PC, lettori di DVD), il settore deve ancora raggiungere un accordo su quale dispositivo servirà da hub per la IPTV. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Say CommunicationsJo GwaspariTel: +44(0)2089716411(07)[email protected]