Argento: in un anno +74%, ecco il vero motivo. E per il 2011…

27 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Negli ultimi 4 mesi ha battuto ogni previsione guadagnando il 51% e inanellando una serie di record trentennali. A inizio anno valeva $16,822 all’oncia, oggi $29,265.

Tra i metalli preziosi della sua specie, ha messo a segno un +74% e si prepara a chiudere il 2010 come la seconda migliore commodity dell’anno dopo il palladio, su dell’86% contro il +26% dell’oro e il 28% circa del rame. I massimi di sempre sono stati registrati nel gennaio 1980 a $48,70 l’oncia o $129,32 considerando l’inflazione.

Ma per gli speculatori che amano i metalli fisici l’argento e’ o no una buona alternativa, molto meno cara, rispetto all’ooro?

LA CONTINUAZIONE DI QUESTO ARTICOLO E’ RISERVATA ESCLUSIVAMENTE AGLI ABBONATI A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.86 euro al giorno.

Gli utenti abbonati possono continuare a leggere l’articolo cliccando qui