ARGENTINA, MINISTRO LICENZIATO CON UN SMS

27 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Buenos Aires, 27 giu – Per sostituire un ministro non sempre sono necessarie riunioni e consultazioni tra i partiti di maggioranza. A volte basta un messaggino sul telefono cellulare. E’ quello che è successo in Argentina dopo l’esito dei ballottaggi di domenica scorsa che hanno stabilito i nuovi governatori della città di Buenos Aires e della provincia della Terra del Fuoco. Protagonista dell’inusuale procedura è Jorge Telerman, capo del governo della Regione di Buenos Aires, che non ha gradito l’appoggio pubblico dato dal ministro per i Diritti Umani Gabriela Cerruti al candidato kirchnerista Daniel Filmus, poi nettamente sconfitto da Mauricio Macri. Dopo il ballottaggio, la Cerruti ha sentito squillare il suo cellulare e si è trovata di fronte il seguente sms: “Ho chiesto a Omar Abboud di farsi carico del suo ministero. Mi dispiace”. Ma l’ormai ex ministro non vuole saperne di prendere atto dell’avvicendamento, con l’insediamento del ministro per la Gestione sociale e comunitaria – Abboud per l’appunto – al suo posto. “A parte questo messaggio non ho ricevuto altre comunicazioni da Telerman – ha commentato – perciò andrò comunque alla riunione di gabinetto e chiederò spiegazioni”. Intanto, fonti vicine al ministro sostituito citate dal quotidiano argentino “El Clarin”, giurano che Telerman e i suoi collaboratori “non sanno come spiegare alla Cerruti che viene sostituita perché appoggia Kirchner”.