Arabia Saudita: Alta Velocità, gara da 6 mld $

6 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il gruppo Ferrovie dello Stato e Finmeccanica si sono prequalificate alla gara per la realizzazione della linea Alta Velocità Jeddah-Mecca-Medina di 450 chilometri, in Arabia Saudita. Lo si legge in una nota, dove si precisa che alla gara, che ha un valore stimato in 6 miliardi di dollari, le due aziende italiane hanno partecipato in consorzio con le Ferrovie Russe (Rzd), Saudi Oger (una delle principali imprese saudite di costruzioni civili) ed El Seif, altra società saudita. La società governativa degli Emirati Arabi Uniti che si occupa di project financing, Mubadala Development, ha dato il suo supporto ufficiale al consorzio in qualità di investitore. Finmeccanica, guidata da Pier Francesco Guarguaglini, sarà impegnata, attraverso Ansaldo Sts, AnsaldoBreda e Selex Sistemi Integrati, per l’ingegneria del sistema, la fornitura di apparati e sistemi di segnalamento, telecomunicazioni, sottostazioni elettriche, safety & security e la fornitura di treni ad Alta Velocità di ultima generazione a potenza distribuita. La partecipazione alla gara si inserisce all’interno del memorandum d’intesa sottoscritto il 9 febbraio scorso tra Ferrovie dello Stato, Finmeccanica e Ferrovie Russe per lo sviluppo e la realizzazione di progetti internazionali d’interesse comune, in particolare nel campo dell’Alta Velocità. La leadership tecnologica che attualmente le Ferrovie dello Stato detengono nel settore ferroviario,conclude la nota, ha permesso al gruppo di stringere importanti accordi commerciali con diversi Paesi del Mediterraneo, dell’Europa dell’Est, del Medio Oriente e del Sud America.