Apulia prontoprestito, CdA approva nuovo piano industriale 2011-2013

25 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Apulia prontoprestito S.p.A. – società specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti, appartenente al Gruppo Bancario Veneto Banca – ha approvato in data odierna il nuovo piano industriale per il triennio 2011-2013 che prevede nel periodo un erogato complessivo di 660 milioni di Euro. Tenuto conto della specializzazione acquisita dalla Società tramite lo sviluppo negli anni del proprio core business, dell’evoluzione del mercato della cessione del quinto e delle prospettive del settore, è stato individuato nel canale distributivo “indiretto” la linea di sviluppo da percorrere. In particolare il nuovo piano industriale di Apulia prontoprestito prevede: per il triennio 2011-2013 un erogato complessivo di 660 milioni di Euro di cessioni del quinto e delegazioni di pagamento, da sviluppare sia tramite le società mandatarie, alle quali sono già stati concessi plafond per la stipula di contratti di finanziamento contro cessione del quinto e delegazioni di pagamento con la formula del “pro solvendo”, sia tramite l’acquisto di contratti di cessione del quinto con la formula del “pro-soluto”. Un recupero di redditività che riporterà in positivo il conto economico già nel 2011. Per dare attuazione alle linee guida del piano industriale la Società procederà: ad un’accurata selezione degli intermediari con cui operare, in relazione al loro adeguamento al recente quadro normativo imposto dall’Organo di Vigilanza, al loro patrimonio, alla struttura organizzativa e di controllo sulla propria rete, alla loro consolidata reputazione e alla qualità del portafoglio contratti; al rafforzamento dell’organico, dagli attuali n.45 dipendenti ai n.60 del 2013.