APPLIED MATERIALS LANCIA WARNING

14 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

(Applied Materials Inc.AMAT – Nasdaq), il piu’ grande produttore al mondo di infrastrutture per semiconduttori, dopo avere riportato degli utili relativi al terzo trimestre fiscale (EPS di 7 centesimi o $115,2 milioni) superiori alle aspettative degli analisti di Thomson First Call (EPS di 5 centesimi), lancia un warning per i risultati del prossimo trimestre.

Infatti, allo stato attuale gli ordinativi sono ad un livello inferiore rispetto alle previsioni della società condizionando fortemente il volume delle consegne per il prossimo trimestre, stimato in calo tra il 5%-15% rispetto al trimestre conclusosi il 28 luglio. Tale risultato comunque, riporta una nota della società, sarebbe leggermente migliore rispetto alle stime degli analisti che prevedono un calo del 10%-20%.

Anche il volume del fatturato rappresenta un elemento di incertezza, con un calo del 7,4% nella trimestrale appena conclusa e, come sottolinato nella conference call, previsto invariato o poco superiore nel prossimo trimestre.

Il direttore finanziario Joseph Bronson ha sottolineato che il mercato dei PC rimane ancora debole, con elementi di incertezza sulle prospettive di crescita stagionali.

Bronson ha fatto comunque notare che nonostante gli investimenti nell’IT della corporate america sono ai minimi degli ultimi sette anni, per la prima volta dal terzo trimestre del 2000 il trend e’adesso in crescita, con un +2,9%.