APPLE: UTILE A +15% GRAZIE A VENDITE IPHONE

23 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

(ANSA) – WASHINGTON, 23 APR – Apple archivia il ”miglior trimestre non festivo della sua storia” in attesa del rientro di Steve Jobs alla fine di giugno. Grazie all’iPhone, la societa’ di Cupertino chiude il periodo gennaio-marzo con un utile netto di 1,21 mld di dollari, o 1,33 dollari per azione, in aumento del 15% rispetto agli 1,05 miliardi dell’anno precedente e al di sopra delle attese degli analisti. In progresso anche le vendite, salite dell’8,7% a 8,16 miliardi di dollari. Nel secondo trimestre dell’anno fiscale Apple ha venduto 11 milioni di iPod, oltre il 3% in piu’ dell’anno precedente, e 3,8 milioni di iPhone, il doppio rispetto al passato. Per la prima volta in sei anni sono invece calate le vendite di Mac (-3% a 2,2 milioni di unita’).

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

I conti sopra le attese mettono le ali al titolo Apple nell’after hours e neanche le consuete caute previsioni della societa’ riescono a stemperare l’entusiasmo degli operatori: per il terzo trimestre Apple prevede un utile per azione fra i 95 cent e 1 dollaro e vendite per 7,7-7,9 miliardi di dollari. Nel corso dell’anno fiscale 2009 Apple prevede di aprire 25 nuovi negozi, di cui la meta’ fuori dagli Usa. (ANSA)