Apple: troppi segreti su chi verra’ dopo Steve Jobs

28 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Il New York Times all’attacco di Apple: in termini di governance e successione a Steve Jobs, l’azienda sbaglia su tutta la linea. La settimana scorsa e’ stata bocciata la proposta avanzata dal fondo pensione del Central Laborer di Jacksonville, in Illinois, all’assemblea annuale degli azionisti di Apple.

Tuttavia ha ricevuto un incredibile 30% dei consensi, un evento quanto mai insolito per una proposta proveniente da un gruppo di investitori cosi’ striminzito. Nei documenti si chiedeva formalmente a Apple di preparare un piano di successione ufficiale.

Secondo Rob Cox del New York Times Apple avrebbe dovuto comunicarlo subito. Insomma in generale la societa’ sta adottando una linea sbagliata e dovrebbe avere meno segreti a livello di corporate governance, rispetto a quanto non faccia quando si tratta dei suoi prodotti. Al momento i titoli dell’azienda di Cupertino avanzano di $4,7, ovvero l’1,35%, a quota $352,86.