APPLE: JOBS ASSENTE, MA SOLO SULLA CARTA

25 Febbraio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nonostante il congedo per malattia, l’AD e confondatore di Apple resta pienamente coinvolto nelle decisioni della societa’ di Cupertino, secondo quanto riferito dai dirigenti del colosso informatico ai soci azionisti in cerca di risposte sul futuro della societa’.

Alle prese con una recessione prolungata e un’erosione delle spese al consumo, Apple non e’ stata in grado di sciogliere i nodi riguardanti il futuro del suo carismatico leader, che ormai e’ assente dalle scene da piu’ di un mese.

Jobs – socio fondatore di Apple che, dopo averla salvata dal fallimento, l’ha trasformata in una delle aziende leader del settore hi-tech – ha annunciato a gennaio di aver preso cinque mesi di congedo per motivi medici, consegnando temporaneamente le redini della societa’ al direttore esecutivo Tim Cook, precisando in una lettera che i suoi problemi di salute si sono rivelati “piu’ complicati” del previsto.

“Non e’ cambiato nulla” dal giorno dell’annuncio, ha detto Arthur Levinson, condirettore di Apple, rispondendo alle domande poste dagli azionisti nella sede di Cupertino, in California. Durante la riunione annuale del gruppo i soci azionisti hanno intonato un coro di auguri di buon compleanno per Jobs, che ieri ha compiuto 54 anni e che oggi non era presente al meeting.

Nel 2004 Jobs e’ stato sottoposto ad alcune cure per guarire da una rara tipologia di cancro al pancreas. Apparso alquanto dimagrito all’evento Apple di giugno dell’anno scorso, il guru dell’hi-tech ha cosi’ alimentato le speculazioni circa nuovi problemi di salute. La societa’ tuttora non e’ riuscita ad allontanare del tutto i rumour, secondo cui Jobs sarebbe stato nuovamente colpito dal cancro.

Il rallentamento economico globale ha compromesso le spese dei consumatori e la gamma di computer della Apple, piuttosto cara rispetto alla concorrenza, di iPhone e di iPods inizia a sentirne gli effetti. Gli analisti ritengono che per galvanizzare i fattori di crescita, l’azienda abbia bisogno di lanciare un nuovo prodotto di punta gia’ da quest’anno.