APERTURA POSITIVA PER IL NASDAQ, CAUTO IL DOW

14 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici Usa avviano le contrattazioni all’insegna della cautela, con gli investitori che attendono il discorso che il capo degli ispettori dell’Onu Hans Blix pronuncera’ alle ore 16:15 (le 10:15 ore di New York) sull’affaire Iraq.

Da segnalare che le flessioni registrate nei giorni scorsi, che hanno portato il Dow Jones a chiudere al minimo dell’11 ottobre e il Nasdaq al valore piu’ basso dal 17 settembre, sono state provocate proprio dai timori relativi a una soluzione bellica delle tensioni internazionali.

Ed e’ proprio di oggi il ritrovamento all’ ‘aeroporto londinese di Heathrow di un pacco sospetto, che ha provocato l’evacuazione del terminale due per circa un’ora e mezzo. L’allarme e’ poi rientrato, sebbene la situazione sia stata di massima allerta.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Non tutte le notizie sono tuttavia negative. Sembrerebbe infatti che Saddam Hussein abbia deciso di bandire ai cittadini iracheni la fabbricazione di armi di distruzione di massa soddisfacendo un’altra delle 3 questioni fondamentali avanzate dagli ispettori Blix e ElBaradei. Questa settimana Saddam aveva dato l’ok al sorvolo sul Paese degli aerei spia U-2.

Quella di oggi e’ anche una giornata ricca di notizie provenienti dal fronte macroeconomico. Prima dell’inizio della seduta sono stati comunicati i dati relativi alle scorte di magazzino di dicembre e alla produzione industriale di gennaio . Alle ore 15.45, attesa per l’indicatore relativo alla fiducia Michigan .

In particolare le scorte hanno registrato un incremento dello 0,6%. Il dato e’ risultato superiore alle stime degli analisti, che si attendevano un rialzo dello 0,2%. Si tratta dell’ottava crescita consecutiva su base mensile. Superiore alle stime anche il dato sulla produzione industriale, che ha registrato un aumento dello 0,7%, contro il +0,3% previsto dal consensus.
Si tratta dell’incremento mensile maggiore dal luglio 2002.

SUL FRONTE SOCIETARIO

In luce il rialzo del colosso dei Pc Dell (DELL – Nasdaq), sulla scia dei risultati di bilancio relativi al quarto trimestre comunicati nella tarda serata di giovedi’. La societa’ ha registrato utili in linea con le stime, prevedendo per il primo trimestre del 2003 un aumento delle vendite a quota $9,5 miliardi. “Dell ha una buona strategia e continua a conquistare nuove fette di mercato”, ha dichiarato Stuart O’Gorman, direttore degli investimenti in tecnologia di Henderson Global Investors, intervistato da Bloomberg.com. Il titolo e’ stato premiato anche dalla banca d’affari First Albany.

Poco confortanti le voci di mercato che circolano nelle sale operative, relativamente ai problemi finanziari della societa’ di semiconduttori Micron Technology (MU – Nyse). Ci si interroga tuttavia sulla veridicita’ di questi rumor, dal momento che il gruppo ha emesso obbligazioni convertibili per $550 milioni.

La banca d’affari Fulcrum ha iniziato la copertura del titolo del colosso telefonico AT&T (T – Nyse) con il rating “sell”. Fulcrum ha poi iniziato la copertura di Sprint Fon, SNC Communications, Verizon, BellSouth e Quest con la valutazione “neutral”.

In rosso Biogen (BGEN – Nasdaq), dopo la notizia secondo cui i farmaci prodotti per il trattamento della sclerosi multipla dalla societa’ e da altri gruppi farmaceutici quali Serono Sa (SRA – Nyse) e Schering Plough (SGP – Nyse). BGEN ha inoltre abbassato le stime sui risultati del quarto trimestre fiscale.

Per Prudential Merrill Lynch (MER – Nyse)e’ un titolo da acquistare ora. La banca d’affari motiva la siua decisione sottolineando che il broker e’ vicino al livello minimo degli ultimi cinque anni.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.