APERTURA IN CAUTO RIALZO PER LE BORSE USA

28 Agosto 2003, di Redazione Wall Street Italia

Avvio lievemente positivo per i mercati azionari statunitensi, dopo i dati sui sussidi di disoccupazione settimanali e sul Pil del secondo trimestre.

Il Pil e’ stato rivisto a +3,1% dalla precedente rilevazione di +2,4% e dal +1,4 del primo trimestre. Le previsioni erano per un +2,9%. Da segnalare la forte crescita della componente relativa ai consumi, che, ricordiamo, rappresentano i 2/3 del prodotto interno lordo USA.

Ricordiamo pero’ che i numeri sul Pil hanno abituato il mercato ad una forte volatilita’, che non permette eccessi di ottimismo.

I sussidi sono risultati leggermente superiori alle attese (394.000 contro i 390.000 stimati), ma continuano a viaggiare (quarta settimana consecutiva) sotto la soglia psicologica delle 400.000 unita’, demarcazione tra un mercato del lavoro in espansione e uno in recessione.

Per domani sono in calendario la fiducia Michigan e il Chicago PMI di agosto.

“Il mercato ha disperatamente bisogno di dati macroeconomici molto buoni per porre le basi per un mese di settembre all’insegna dei guadagni”, osserva David Buik, analista di Cantor Index.

I volumi di contrattazione rimangono bassi, in assenza di notizie societarie e in previsione del lungo weekend del Labor Day (la festa del lavoro USA).

Per tutti i dettagli sulla sessione odierna clicca su TITOLI CALDI, RUMORS, TARGET NEWS, RATINGS e MARKET WATCH,
in INSIDER
.