ANTEPRIMA SUI MERCATI: UNA SETTIMANA DI …

18 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

UNA SETTIMANA DI ESAMI E DI COMPRESSIONE

Prolungato test delle resistenze, gli indici hanno caricato la molla

Seduta molto positiva per il Nasdaq C., che chiude a 2220 (+ 1,49 %). Dopo una prolungata congestione fra 2020/40 e 2090-2105 e il superamento di 2155/65, l’indice si è portato al test dell’importante resistenza a 2200/20. Il superamento confermato di 2220, fornirebbe un segnale rialzista per i prossimi mesi. Nell’immediato è possibile un movimento di congestione nel ristretto intervallo 2190-2220, cui dovrebbe seguire un’accelerazione verso 2300/50. Le recenti spinte a rialzo si attenuerebbero in caso di ritorno sotto 2140/50, con possibile discesa a testare 2090/105.
Volatilità. Vxn 13,28, in progressiva discesa, verso i minimi dell’anno.
Mantenere le posizioni.

Seduta moderatamente positiva per il Dow Jones Ind., che chiude a 10720 (+ 0,43 %). L’indice ha effettuato un prolungato movimento di congestione fra il supporto a 10200 e l’area di resistenza a 10450/550, il cui superamento ha fornito un segnale più chiaro di stabilizzazione. L’indice si è quindi portato in prossimità dell’importante resistenza a 10685/750, la cui rottura fornirebbe un nuovo segnale rialzista, con primo obiettivo la resistenza critica in area 10900-11000. I recenti segnali positivi si attenuerebbero in caso di violazione di 10400, poco probabile, mentre si avrebbe una rinnovata debolezza sotto 10200, con obiettivo il supporto psicologico a quota 10000, dove dovrebbero comunque tornare gli acquisti.
Mantenere le posizioni.

Seduta positiva per l’S&P’s 500, che chiude a 1243 (+ 0,94 %). L’indice, dopo settimane di congestione fra 1165/1180 e 1200/25, ha superato la resistenza e si è portato al test di 1245. Il superamento di tale livello aprirebbe spazi di salita con primo obiettivo 1260 e quindi la resistenza chiave in area 1315/25 (grande obiettivo del movimento rialzista dominante in essere dal marzo 2003). I recenti segnali positivi verrebbero meno in caso di ritorno sotto 1200. Nuova debolezza sotto 1180 (poco probabile al momento).
Volatilità. Vix 11,25, in progressiva discesa verso i minimi dell’anno.
Mantenere le posizioni.

Seduta moderatamente positiva per il DJ EuroStoxx 50, che chiude a 3404 (+ 0,37 %). Il rimbalzo avviatosi in prossimità di 3200 ha condotto le quotazioni verso il test di 3400/30. Sopra tale resistenza si avrebbe un primo segnale di effettivo esaurimento della fase correttiva/laterale degli ultimi mesi, con primo obiettivo a rialzo a 3500 (dove sono attese prese di beneficio e un movimento di congestione riaccumulazione) e quindi 3600. I recenti segnali positivi verrebbero meno in caso di violazione di 3290/300.
Mantenere le posizioni.

AVVERTENZE

Il presente report dev’essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari. Le informazioni contenute in questo studio sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Ai sensi dell’art. 69, comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob, Banca Sella segnala che potrebbe avere un proprio specifico interesse riguardo agli emittenti, agli strumenti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi.