ANTEPRIMA SUI MERCATI: NUOVI MASSIMI IN EUROPA..

29 Settembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

NUOVI MASSIMI IN EUROPA, BORSA USA SEMPRE IN STALLO

A cura di: Maurizio Milano, resp. analisi tecnica Gruppo Banca Sella – www.analisitecnica.net)

Seduta leggermente negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2115 (- 0,05 %). Dopo avere effettuato l’atteso movimento correttivo verso l’obiettivo indicato a 2095 (min 2112), sono ritornati gli acquisti che hanno riportato l’indice verso la resistenza in area 2175/85, dove sono riprese le vendite. L’indice è quindi ritornato al test di 2095 (min 2093) dove sono tornati gli acquisti. La tenuta di tale supporto è importante pena un peggioramento del quadro tecnico (ancora poco probabile). Un segnale distensivo si avrebbe sopra 2150/65, ma un nuovo impulso rialzista si avrebbe solo sopra 2175/85 ed un segnale di ripresa della salita soltanto sopra 2200/20 (al momento poco probabile), con obiettivo 2250-2300 (e quindi, per i prossimi mesi, la resistenza chiave a 2500, grande obiettivo del movimento rialzista dominante in essere dal marzo 2003). La prosecuzione della pausa di riaccumulazione rimane probabile.
Volatilità. Vxn 14,35. In discesa dopo un picco a 16,34. La forte resistenza in area 16-17 ha finora contenuto il rimbalzo della volatilità iniziato a fine luglio. Nuove tensioni sopra 16, forti solo sopra 17 (poco probabile), con obiettivo la resistenza critica in area 21-23. Positivo un consolidamento sotto 14,40/80.
Mantenere le posizioni aperte in ottica trading in area 2095-2110, con s/l sotto 2040.

Seduta leggermente positiva per il Dow Jones Ind., che chiude a 10473 (+ 0,16 %). Dopo la discesa verso l’obiettivo a 10370 (min 10349), sono tornati gli acquisti che hanno riportato l’indice al test della resistenza a 10685, dove sono riprese le vendite. L’indice è quindi nuovamente scivolato verso il forte supporto in area 10350/370 (min 10351), dove sono scattati gli attesi ordini in acquisto. Un segnale distensivo si avrebbe sopra 10550, ma un primo segnale positivo si avrebbe solo sopra 10685. Per una ripresa della salita bisognerà però attendere il superamento della resistenza a 10750 (al momento poco probabile), con obiettivo la forte resistenza in area 10900-11000. Sopra 11000 obiettivo 11400 e quindi il massimo storico del gennaio 2000 a 11750. La prosecuzione della pausa di riaccumulazione rimane probabile.
Mantenere le posizioni.

Seduta leggermente positiva per l’S&P’s 500, che chiude a 1217 (+ 0,10 %). Dopo avere effettuato l’atteso movimento correttivo verso l’obiettivo indicato a 1195 (min 1201), sono ritornati gli acquisti che hanno portato l’indice verso la resistenza a 1245, dove sono riprese le vendite. L’indice è quindi nuovamente scivolato verso il forte supporto in area 1210/20, estendendo verso il forte supporto a 1195 (min 1205). Un segnale distensivo si avrà sopra 1225, ma per una ripresa della salita bisogna attendere il superamento di 1245 (al momento poco probabile), con obiettivo 1260 e quindi la resistenza chiave in area 1315/25 (grande obiettivo del movimento rialzista dominante in essere dal marzo 2003). La prosecuzione della pausa di riaccumulazione rimane probabile.
Volatilità. Vix 12,63. In discesa, dopo un picco a 14,39. La forte resistenza in area a 14,00/40 ha finora contenuto il rimbalzo della volatilità iniziato a fine luglio. Rinnovate tensioni sopra 14,00/40, con obiettivo la resistenza critica in area 18-20. Positivo un consolidamento sotto 12.
Mantenere le posizioni

Seduta molto positiva per il DJ EuroStoxx 50, che chiude sui massimi a 3429 (+ 1,33 %). Dopo la veloce discesa verso l’obiettivo indicato in area 3160/90 (min 3197), l’indice è subito rimbalzato riportandosi verso i massimi precedenti a 3370, per poi scivolare verso il supporto indicato a 3325 (estendendo verso il forte supporto a 3280, min 3292). L’ottima tenuta di tale supporto ha fatto riprendere gli acquisti. L’indice è riuscito a chiudere al di sopra della forte resistenza a 3400, dando così un segnale di prosecuzione della salita con primo obiettivo 3500. Per mantenere un buon momentum l’indice deve ora mantenersi sopra 3370. Finché l’EurUsd rimane sotto pressione si conferma il decoupling rispetto alle Borse Usa.
Mantenere le posizioni.

AVVERTENZE

Il presente report dev’essere inteso come fonte di informazione e non può, in nessun caso, essere considerato un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di strumenti finanziari. Le informazioni contenute in questo studio sono frutto di notizie e opinioni che possono essere modificate in qualsiasi momento senza preavviso.

Ai sensi dell’art. 69, comma 1, punto c, del Regolamento Emittenti della Consob, Banca Sella segnala che potrebbe avere un proprio specifico interesse riguardo agli emittenti, agli strumenti finanziari o alle operazioni oggetto di analisi.