Ansaldo STS, definiti termini e modalità aumento gratuito

12 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Cda di Ansaldo STS ha definito termini e modalità di realizzazione dell’aumento gratuito del capitale sociale che verrà proposto all’Assemblea degli azionisti. L’aumento, per complessivi Euro 50.000.000,00, da attuarsi mediante imputazione di riserve a capitale, avverrà mediante emissione di n. 100 milioni di nuove azioni ordinarie della Società, del valore nominale pari ad Euro 0,50 cadauna, e sarà realizzato, entro il 31 dicembre 2014, in cinque tranche annuali di ammontare pari ad Euro 10.000.000 ciascuna, rappresentate da n. 20.000.000 di azioni ordinarie di nuova emissione. Le azioni relative alla prima tranche di emissione saranno emesse in data 5 luglio 2010 con lo stacco della cedola n. 4, saranno attribuite in ragione di un’azione di nuova emissione ogni cinque azioni già possedute a tale data, avranno godimento regolare e saranno quindi prive del diritto alla percezione del dividendo relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2009. In relazione alle tranche successive il rapporto di assegnazione delle azioni di nuova emissione verrà determinato in base al capitale sociale esistente alla data di esecuzione dell’aumento di capitale. L’emissione avverrà nel corso del secondo semestre di ciascun anno. La proposta di aumento gratuito del capitale sociale mediante utilizzo di riserve permetterà di razionalizzare la base patrimoniale della società, con un più congruo rapporto fra il capitale sociale ed il patrimonio netto. In particolare, la modalità proposta di emissione delle nuove azioni in cinque tranche annuali favorirà il progressivo ampliamento della base azionaria, incrementando negli anni i titoli a disposizione degli investitori, consentendo un adeguamento nel tempo della remunerazione del capitale e premiando quegli azionisti che investono sul titolo ASTS con prospettive di medio-lungo periodo.