Ancora downgrade: S&P contro le banche italiane

24 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Milano – A quanto pare, oggi è una giornata di notizie no per il settore bancario europeo. Prima, in mattinata, l’annuncio di Moody’s, che ha parlato di possibili downgrade per molte banche britanniche.

Ecco invece ora che arriva Standard & Poor’s, che ha rivisto al ribasso l’outlook di Bnl, Findomestic, Mediobanca e Intesa SanPaolo. L’outlook è stato tagliato a “negativo”.

La mossa di S&P è successiva alla decisione della stessa agenzia di valutazione di ridurre l’outlook sul rating del paese Italia, sempre a negativo, lo scorso 21 maggio, appena due giorni fa. Il punto, infatti – afferma l’istituto – è che queste quattro banche sono molto legate al mercato domestico; di conseguenza un taglio del rating sul debito italiano può tradursi anche in una revisione al ribasso delle loro valutazioni”.