ANCHE YOUTUBE PAGA LE ROYALTY

3 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9colonne) – New York, 3 set – YouTube ha raggiunto un accordo secondo il quale pagherà le royalty sulle canzoni usate nei video che passano sul suo sito, mettendosi così al riparo da violazioni di copyright. Il noto sito di video-sharing ha stretto l’accordo con un gruppo, la MCPS-PRS Alliance, che raccoglie le royalty da parte di oltre 50.000 compositori, cantautori e editori. YouTube pagherà una tariffa flat – il cui ammontare non è stato rivelato – come licenza per trasmettere gli oltre 10 milioni di pezzi di musica del suo sito. In pratica in questo modo YouTube viene trattata allo stesso modo di un’emittente radio o tv. Tutte e quattro le maggiori etichette discografiche hanno già degli accordi di licenza con YouTube in base ai quali si prendono una fetta delle entrate pubblicitarie che il sito ottiene grazie alla trasmissione dei video delle loro canzoni, ma questo è il primo accordo che assicura un’entrata anche a chi ha scritto la musica.