Anche Time Warner tra i media Usa colpiti da vendite dopo conti

5 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Un altro colosso dei media oltre alla News Corp. finisce nel vortice delle vendite all’indomani della pubblicazione dei conti: si tratta della Time Warner, che sta cedendo al Nyse lo 0,67% a 32,45 dollari. La società ha riportato per il primo trimestre un utile netto in aumento del 9,8% a 725 milioni di dollari, pari a 62 cent per azione, rispetto ai 660 milioni (55 cent per azione) dello stesso periodo dello scorso anno. L’utile per azione adjusted si è attestato a 61 cent ben oltre i 38 cent del primo trimestre del precedente esercizio ed i 49 cent attesi dagli analisti. In aumento anche il giro d’affari pari a 6,32 miliardi da 6 miliardi ma leggermente inferiore ai 6,38 del consensus. Per l’intero 2010 Time Warner prevede un EPS adjusted che salirà a 1,83 dollari.