Anche JP Morgan taglia stime sulla crescita Usa

19 Agosto 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Jp Morgan Chase ha ridotto le stime di crescita degli Stati Uniti di un punto e mezzo percentuale per il quarto trimestre. Ora il Pil e’ visto in rialzo dell’1% e non piu’ del 2,5%, come annunciato appena due settimane fa, il 3 agosto.

Per i primi tre mesi del 2012 le prospettive di crescita sono ancora piu’ basse: 0,5%. In questo caso il tasso e’ stato ridotto dell’1% rispetto alle stime antecedenti.

Secondo l’analista della banca Adrian Mowat, la ripresa e’ in serio pericolo. Lo ha detto in un’intervista concessa a The Economic Times.

Ieri era stata Morgan Stanley a rivedere al ribasso le stime e parlare di minaccia di recessione.