Analisti: dopo Barcellona aerei riprenderanno quota

18 Agosto 2017, di Alberto Battaglia

All’indomani dell’attentato di Barcellona in Spagna, le borse hanno punito in particolare il settore del trasporto aereo; ma c’è chi è convinto che presto i titoli interessati dai ribassi riprenderanno quota.
Fra le azioni che hanno pagato il timore del terrorismo ci sono EasyJet (ribasso arrivato a -1,9%), Ryanair (ribasso massimo di giornata -2,5%), e poi British Airways, Wizz Air, Air France (con ribassi massimi di giornata intorno al 2%). Nel corso di oggi (18 agosto) le perdite sono state in buona parte recuperate anche se tutti i titoli citati, al momento, restano in ribasso.
“Tutto questo selloff appare come un’opportunità di acquisto”, ha detto ha Marketwatch l’analista Neil Wilson della Etx Capital, “penso che ci siamo abituati a così poca volatilità che quando essa arriva si compiono forse più azioni del dovuto: i mercati devono andare su e giù. Quest’estate in particolare c’è stata una volatilità ultra-bassa”.
Secondo l’analista questo genere di circostanze, ad esempio attacchi terroristici dal forte impatto emozionale, contengono “sempre un elemento di reazione eccessiva nei mercati”. Nel caso delle compagnie aeree il timore è che i viaggiatori che possono evitare di spostarsi in determinati Paesi, quelli europei in questo caso, lo faranno; con evidenti conseguenze sugli affari delle società di trasporto aereo. Secondo l’analista di Oanda, Craig Erlam, però, in passato questi ribassi legati al terrorismo si sono annullati: “non vedo ragione per la quale questa volta debba essere diverso”, ha aggiunto.

 

E’ dello stesso avviso anche l’analista del settore trasporti di Davy Research, Stephen Furlong: “Da un punto di vista dei mercati le debolezze derivate da questi eventi terribili tendono ad avere vita bre e sono state soprattutto opportunità di acquisto”.