Analisi tecnica: ecco i supporti e i target di euro e Ftse Mib

7 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

La corsa del Ftse Mib verso quota 23.000 sembra ormai decisa, anche se negli ultimi minuti il paniere principale ha perso qualche posizione. Gli analisti intervistati da Class Cnbc sono comunque convinti dell’interesse degli operatori per la nostra borsa, e sfornano nuovi target.

Secondo Federico Dalla Bona, analista indipendente, in giornata o anche domani si potrebbe arrivare a un target a 23.050-23.100, superato il quale la resistenza successiva sarebbe di 23.900-24.050. Dalla Bona intravede una forte sincronia tra i mercati americani e quello italiano, spiegando che sia il Ftse Mib che lo S&P 500 si trovano a livelli inferiori dell’1% da livelli chiave, che nel caso dell’indice americano corrispondono a -prossima resistenza -1.320.

Fiducioso sulla performance delle borse europee in generale e anche dell’Italia è Robert Baron di Delta Forex, che spiega come sul fronte dell’azionario l’Europa si stia avvantaggiando anche con “la chiusura degli spread tra un listino e l’altro”. E questo è il caso del Ftse Mib che sta recuperando molto più terreno dagli inizi dell’anno rispetto al Dax e all’indice europeo. La stessa cosa, restringimento degli spread, sta riguardando anche Madrid.

Sul fronte valutario, Baron parla di supporti a 1,3415-1,3450. Prossimi target sono invece 1,3680-1,37, superati i quali si potrà balzare a 1,40-1,4020. Anche Dalla Bona parla di un target a 1,3860 nella prima settimana di febbraio e della forza che stanno dimostrando di avere i supporti a 1,35-1,3550.