ANALISI GIORNALIERA FIB30 (MATTINA)

17 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Nella seduta di ieri, dopo un’apertura a 31.390 ed una discesa a 31.285, il Fib30 ha effettuato una salita verso 31.700, toccando un massimo a 31.630, per poi ripiegare verso i minimi precedenti, arrestandosi a 31.265 e rimbalzare nuovamente sul finale verso la resistenza a 31.550.

Si è quindi trattato, come previsto, di una seduta laterale senza particolari spunti. Per la seduta odierna, il derivato dovrebbe avere un andamento laterale/rialzista, con estremi 31.380/450 (estensioni a 31.265) e 31.825/900 (estensioni 32.040/080).

All’interno di tale intervallo, un segnale di forza verrebbe dalla rottura di 31.700, con obiettivo 31.825 e quindi 31.900. Un segnale di debolezza verrebbe invece dalla rottura del supporto a 31.380 (poco probabile), con obiettivo 31.300 e quindi 31.200.

La rottura di quest’ultimo livello (decisamente improbabile) provocherebbe un’accelerazione ribassista a 31.100 e quindi 31.000.

Per le prossime sedute, l’impostazione rimane moderatamente positiva finché le quotazioni stazionano al di sopra di 30.800, con obiettivo quota 32.500.

STRATEGIA

Ieri pomeriggio non sono state aperte posizioni.

In mattinata, si potrebbero aprire posizioni lunghe su eventuali discese in area 31.440-31.480, con s/l 31.250 e t/p in area 31.680-31.720, portando lo s/l sul prezzo di carico se le quotazioni raggiungono 31.600.
Posizioni corte potrebbero venire aperte su eventuali salite in area 31.810-31.850, con s/l 32.110 e t/p in area 31.530-31.570, portando lo s/l sul prezzo di carico se le quotazioni raggiungono 31.680.

SUPPORTI:

31.550;

31.460;

31.380;

31.265;

31.200

RESISTENZE:

31.700;

31.825;

31.900;

32.040/80;

32.200

N.B: i dati sul FIB30 si riferiscono al contratto di giugno 2002
Analisi a cura di: Maurizio Milano, Ufficio Analisi Tecnica – Gruppo Banca Sella