Analisi combinata: meno eventi avversi cardiovascolari maggiori nei pazienti affetti da diabete

6 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Merck: Nota del redattore: non destinato all’uso negli Stati Uniti / nel Regno Unito SOLO USO INTERNAZIONALE In un’analisi combinata presentata in occasione del 21° Congresso mondiale sul diabete della Federazione internazionale del diabete (IDF), tenutosi questa settimana, è stata riscontrata una minore incidenza di eventi avversi cardiovascolari maggiori (MACE) riportati nei pazienti affetti da diabete di tipo 2 trattati con sitagliptina rispetto a quelli trattati con sulfonilurea (SU). In quest’analisi combinata di dati sulla sicurezza cardiovascolare provenienti da tre studi clinici randomizzati e in doppio cieco pubblicati precedentemente, che includevano pazienti con diabete di tipo 2 randomizzati per il trattamento con sitagliptina 100 mg/giorno (n = 1226) o con una SU (glipizide oppure glimepiride, n = 1225) come monoterapia oppure come terapia aggiuntiva all’uso di metformina, non sono stati riscontrati eventi cardiovascolari maggiori (es. eventi ischemici o decessi cardiovascolari) nel gruppo di pazienti trattati con sitagliptina, mentre 11 pazienti nel gruppo SU hanno avuto almeno un evento avverso cardiovascolare maggiore. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

MerckContatti per i media:Pam Eisele, +1 (908) 423-5042oppureKim Hamilton, +1 (908) 391-0131oppureContatto per gli investitori:Carol Ferguson, +1 (908) 423-4465