American Express resta prudente sull’outlook

22 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – American Express ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con ricavi in crescita del 17% a 7,03 miliardi di dollari e con un profitto in rialzo del 71% a 1,09 miliardi di dollari, 0,9 dollari ad azione. Tali dati battono le attese del mercato, con un eps fissato a 86 cent e ricavi a 6,8 miliardi. Le spese dei suoi clienti sono aumentate del 14% rispetto allo stesso trimestre del 2009, ancora al di sotto dei livelli pre-crisi. Il CEO del gruppo, Kenneth Chenault, resta prudente sulle prospettive dell’economia. Sulla borsa americana le azioni della società stanno registrando una minusvalenza di oltre un punto percentuale, portandosi in coda del paniere Dow Jones 30.