American Express, in sordina rumor su interesse per unità RBOS

17 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sessione in rosso per il colosso delle carte di credito American Express, che cede al Nyse l’1,35%. Sembra che non abbia prodotto effetti quanto riportato dal Financial Times, secondo cui la compagnia potrebbe presentare un’offerta per una divisione di Royal Bank of Scotland. American Express si sarebbe unita al fondo di private equity Permira per presentare un’offerta adeguata (circa 2,5 mld di sterline) per la Global Merchant Services, unità della RBOS. Nel frattempo anche la francese Atos Origin si sarebbe unita a CVC Capital Partners e Welsh Carson Anderson & Stowe per presentare un’offerta per questa divisione.