America Latina: tavolo per il Made in Italy

20 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Un cambio di passo per i rapporti commerciali tra Italia e America Latina. E’ con questo obiettivo che si riunisce la settimana scorsa presso il ministero del Commercio internazionale il primo tavolo tra i soggetti attivi nell’internazionalizzazione (Ice, Sace, Simest, Abi e Assocamerestero) e gli ambasciatori dei Paesi sudamericani presenti nel nostro territorio. A coordinare i lavori è il sottosegretario al Commercio internazionale, Milos Budin, che parla di “un nuovo inizio”. Abbiamo di fronte, spiega, una sfida importante, anche perché l’America Latina registra per il quarto anno consecutivo un tasso di crescita medio del Pil vicino al 5 per cento e sta diventando sempre più protagonista della politica mondiale e della globalizzazione economica e culturale. Per cogliere questa opportunità, secondo il sottosegretario bisogna mettere a sistema e coordinare le attività italiane, a partire da quelle dell’Ice, che ha sette uffici allocati in cinque Paesi e dalle 19 Camere di commercio italiane dislocate in 13 Paesi.