Amazon compra farmacia online, settore crolla

28 Giugno 2018, di Alberto Battaglia

Amazon sigla un accordo, i cui dettagli non sono ancora noti, che la porterà ad acquisire la farmacia online PillPack. I titoli riferiti a catene di farmacie “fisiche” reagiscono male alla notizia con cali del 9% per Walgreens Boots Alliance, dell’8% per CVS Health e dell’11% per Rite Aid. Cedono anche AmerisourceBergen, Cardinal Health e McKesson con cali arrivati oltre il 6%.

A fine seduta nel complesso la perdita per il settore delle farmacie in Usa è stata di 17,5 miliardi di dollari. La minaccia di Amazon ha in parte spiegato un calo complessivo superiore al 10% nel corso degli ultimi 12 mesi per queste tre società.

L’accordo con PillPack, dunque, conferma l’interessamento di Amazon nel settore della vendita dei farmaci, dichiarando guerra al retail tradizionale anche in un campo particolarmente difficile. PillPack si occupa del confezionamento e della consegna di medicinali: il suo sito è autorizzato a spedire prescrizioni in 49 stati americani. Il suo fatturato si aggira intorno ai 100 milioni di dollari.

La chiusura dell’accordo fra Amazon e PillPack è atteso per la seconda metà dell’anno. “Sospettiamo che l’entrata ufficiale di Amazon in questo spazio metterà un cap ai multipli della catena dell’offerta a prescindere dal fatto che la società riesca a far crescere in scala il business di PillPack”, ha commentato in una nota ai clienti l’analista di Rbc Capital Markets, George Hill, “mentre Amazon rappresenta un nuovo attore significativo nel settore, ricordiamo agli investitore che le azioni attive in questo ambito non si muovono molto e che PillPack si focalizza nel servizio di pazienti privi di un adeguato accesso ai servizi delle farmacie”.