ALLA RICERCA DEL SETUP PERFETTO…. E INVECE ?

12 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

La maggior parte dell’ azione dei mercati è data dalla paura e dall’ avidità. Di conseguenza un gran numero di traders alle prime armi trovano enormi difficoltà a non essere travolti dal panico e dal dubbi su quello che stanno facendo.
Diventare un buon trader è una fantastica ma difficile impresa! Non abbiamo mai visto qualcuno che semplicemente abbia aperto un conto per fare trading, e lo abbia fatto in modo consistente e profittevole dall’ inizio. E’ necessario davvero un lavoro duro, molta pratica e una buona dose di determinazione.
Disciplina e autocontrollo sono gli ingredienti chiave per una carriera di successo per il trader.

I mercati sono volatili e del tutto imprevedibili. Quando vi trovate nel mezzo di una serie di circostanze di mercato che sembrano del tutto irrazionali, è molto facile sentirsi insicuri e incapaci di distinguere dove mettere i piedi. Ma questo tipo di incertezza è parte integrante dell’ ambiente in cui si muove il trader durante la sua carriera. Quando sei entrato in un trade, ciò che accadrà è solo un ipotesi.
Nessuno potrà mai dire quello che succederà nel prossimo minuto o giorno.

L’ aiuto fondamentale per avere ( e mantenere ) la disciplina necessaria viene dalla creazione di un piano di trading.
Creare e verificare costantemente un piano di trading ti costringe a mantenere una struttura di pensiero razionale in un ambiente che può sembrare irrazionale. [ARTICLEIMAGE]
Per quanto i mercati possano sembrare caotici, tu puoi difenderti definendo a priori un obiettivo per il tuo trade e i suoi livelli di entrata e rischio.
Più tu sei abituato a seguire un piano strutturato, meno sarai soggetto ad incertezze e disorganizzazione.
Saprai cosa fare e quando farlo e più il tuo piano sarà dettagliato in ogni suo aspetto, più sarai in grado di seguirlo e di mantenere la tua disciplina.

Quanto detto sembra ovvio e facile, ma dal nostro osservatorio vi assicuro che ci rendiamo conto che è forse la cosa più difficile a raggiungersi, non tanto per una difficoltà intrinseca nel superare questo tipo di problema, ma soprattutto perché il trader medio non sembra inserire questo lavoro nella giusta scala di priorità in quanto totalmente assorto nello studio di indicatori, azione di prezzi, e massimizzazione del ritorno in un solo trade.
Cercheremo di lavorarci assieme e magari inizieremo a vedere dei nuovi risultati arrivare.