Alitalia chiude conti in rosso ma conferma target breakeven

30 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Alitalia chiude il primo semestre dell’anno con una perdita netta di 164 milioni di euro, in netto calo rispetto al rosso di 324 mln riportato l’anno scorso. Il risultato operativo del semestre è stato di -129 mln di euro, in calo rispetto ai -273 mln del pari periodo del 2009. I ricavi sono stati pari a 1.480 mln ed hanno fatto registrare una crescita del 13% rispetto al primosemestre 2009 (1.309 mln). Nel semestre, il Gruppo Alitalia ha trasportato 10,6 mln di passeggeri (+3% rispetto al primo semestre 2009, considerato anche il periodo 1-13 gennaio). La crescita è stata trainata, in particolare, dalle attività intercontinentali e internazionali, che hanno fatto registrare, rispettivamente, incrementi del 22,9% e del 7,6% nel numero di passeggeri trasportati. Il load factor è stato pari al 68%, in crescita di 9,3 punti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (58,7%). L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno risulta pari a 783 mln, principalmente per effetto dell’indebitamento sulla flotta di aerei di proprietà (837 mln). Il Consiglio di Amministrazione ha espresso soddisfazione per i risultati raggiunti che sono in linea con gli obiettivi economici ed operativi e che, anche alla luce del positivo andamento del mese di luglio, permettono di confermare l’obiettivo di pareggio operativo entro il 2011.