Alert terrorismo: rischio esplosivi in tubetti dentifricio in voli aerei

6 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il governo americano ha lanciato un allarme rivolto alle compagnie aeree dirette in Russia per i Giochi olimpici invernali per la possibilità che dell’esplosivo venga nascosto nei tubetti di dentifricio.

Queste minacce, di cui l’intelligence americana dispone indicazioni, riguardano “nello specifico i voli diretti in Russia”, dove domani si aprono le Olimpiadi invernali. Negli Usa, l’Agenzia per la sicurezza dei trasporti, autorizza il trasporto a bordo di piccoli tubetti di dentifricio.

Scoppia intanto il caso dello yogurt greco Chobani.

Gli atleti americani alle Olimpiadi di Sochi potrebbero doversi dimenticare una colazione a base dello yogurt di tale marca, uno degli sponsor ufficiali del team Usa.

Ieri all’aeroporto di Newark, in New Jersey, è stato fermato un carico da 5000 vasetti pronto a partire alla volta delle montagne sul Mar Nero. La ragione? Anche se lo yogurt non è destinato agli scaffali dei negozi russi – ma solo ad atleti e accompagnatori americani – Mosca pretende una specifica certificazione piuttosto complicata da ottenere.

Chobani, fondata nello Stato di New York da Hamdi Ulukaya, un imprenditore di origini curde, ha assicurato che la merce resta in attesa di essere imbarcata, conservata in celle frigorifere.

“Lo yogurt Chobani è sicuro, nutriente e delizioso”, ha tuonato il senatore democratico dello Stato di New York Charles Schumer.

“Le autorità russe dovrebbero mettere da parte i ‘nyet’ e lasciare uno dei principali sponsor del team olimpionico Usa portare questo alimento pieno di proteine ai nostri atleti”.

Schumer si è subito attivato per fare in modo che il carico possa partire scrivendo una lettera all’ambasciatore russo a Washington, Sergey Kislyak, in cui assicura l’assoluta qualità del prodotto. “Capisco il bisogno di imporre standard sanitari per i prodotti caseari – ha detto – ma il governo americano ha confermato che questo yogurt è sicuro per essere consumato da cittadini americani che partecipano o assistono ai Giochi Olimpici”. (TMNEWS)