Alert disoccupazione Usa: oltre il 9,5% anche a ottobre. Il periodo nero più lungo dal 1948

1 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Grande attesa questa settimana per le notizie che arriveranno dal fronte economico degli Stati Uniti: in agenda non ci sarà solo la riunione (finalmente!) della Federal Reserve, che finalmente svelerà il nuovo piano di iniezione di liquidità di Bernanke e collega.

Oltre a digerire il comunicato della Fed – che arriverà dopodomani, il 3 novembre – gli operatori si troveranno infatti alle prese anche con il rapporto sull’occupazione Usa relativo al mese di ottobre, che sarà diffuso il prossimo venerdì, 5 novembte. E qui viene la parte peggiore.

Un sondaggio condotto da Bloomberg rivela infatti che la media dei 61 analisti intervistati ritiene che il tasso di disoccupazione negli Usa si attesterà al 9,6% per il terzo mese consecutivo. E questo significa che, se la previsione sara’ esatta, si trattera’ del quindicesimo mese consecutivo in cui gli Usa saranno alle prese con una disoccupazione sopra il 9,5%: di fatto, la serie piu’ lunga dal 1948.

“Abbiamo ancora molto da fare per migliorare il mercato del lavoro – ha detto Michael Gregory, economista senior di Bmo Capital Markets di Toronto – Il rapporto sull’occupazione confermerà la necessità delle misure di quantitative easing che la Fed si prevede annuncerà (appena due giorni prima). E questo perchè la disoccupazione rimarrà ostinatamente elevata”.