ALERT BANCHE: DRAGHI PARLA DI ELEMENTI DI FRAGILITA’

17 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

“Esistono ancora elementi di fragilità in varie componenti del sistema finanziario e rimangono ancora rischi, legati soprattutto al deterioramento della qualità del credito dovuta alla crisi”.

E’ quanto affermato dal governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, intervenendo al Parlamento Europeo, ed ha sottolineato che la situazione sui mercati internazionali é notevolmente migliorata negli ultimi dodici mesi.

Secondo Draghi è “essenziale poter contare, negli anni futuri, su una capacità totalmente restaurata del settore bancario essenziale per la crescita”.

Per proteggere i tuoi soldi, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Draghi si è mostrato fiducioso sulla capacità della Grecia di rifinanziare il suo debito, ma ha avvertito che gli spread si ridurranno solo se i mercati si convinceranno che il piano di risanamento sarà messo in pratica immediatamente.

“Ora abbiamo l’attuazione [del piano greco] e l’attuazione è tanto importante, se non di più, della sua messa a punto”, ha detto Draghi.

Il presidente del Fsb si è anche soffermato sulla proposta tedesca di istituire un Fondo monetario europeo, definendolo una “ciliegina sulla torta” lasciando intendere che il nuovo organismo, se vedrà la luce, dovrà comunque rappresentare un rimedio di ultima istanza.