ALCUNI VC CONTINUANO AD INVESTIRE SU INTERNET

26 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

La tormenta che ha agitato il mercato americano dei titoli tecnologici nel corso delle ultime settimane ha spinto i venture capitalist a una maggiore sobrieta’, senza tuttavia interrompere il flusso di denaro verso il settore Internet.

Nel corso della scorsa settimana, infatti, l’industria dei venture capital ha raccolto 3 miliardi di dollari da investire in nuovi start-up, nonostante il crollo del settore dei titoli Internet. In quel periodo WineShopper.com ha ricevuto 30 milioni di dollari, mentre AmericasDoctor.com ne ha avuti 34 milioni.

Secondo Jesse Reyes, vice direttore ricerche per Venture Economics, infatti, l’anomalia non e’ da ricercarsi nel calo delle scorse settimane, ma nella febbre che ha caratterizzato gli anni passati, atteso che molte societa’ di venture capital hanno comunque registrato perdite nel passato.

Nonostante il boom dell’e-commerce abbia fatto alzare il numero di societa’ finanziate da venture capital da 2,8 mila nel 1998 a 4 mila nel 1999, la volatilita’ del mercato e il declino delle IPO faranno certamente rallentare questo livello di crescita considerando il fatto che molte start-up sono entrate sul mercato senza essere relamente pronte.

Il panorama e’ recentemente cambiato in modo radicale: il numero di start-up appetibili e’ diminuito mentre il flusso d’investimenti da parte dei venture capitalist e’ rimasto invariato.

La californiana Rosewood Ventures, che ha finanziato societa’ come Jamba Juice, Noah’s Bagels e Hooked on Phonics, nel corso degli ultimi mesi ha raddoppiato il numero di partner assumendo grosse personalita’ del mondo finanziario per migliorare gli investimenti nel settore Internet. Dall’inizio del mese la societa’ ha raccolto 400 milioni di dollari.

Anche General Atlantic Partners, una delle piu’ rispettate societa’ di venture capital, ha cercato opportunita’ di crescita puntando su aziende affermate come Priceline.com e E-trade. La societa’ ha sinora raccolto un miliardo di dollari ma, vista la competizione nel settore, ha intenzione di aumentare questa cifra.

Le societa’ di venture capital rimangono un elemento importante per l’economia legata a Internet e sono da considerare dagli analisti di mercato uno strumento indispensabile per la crescita del settore e dell’innovazione tecnologica piu’ in generale.