AIG vede la fine dell’indagine penale senza rilievi di frode

24 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Dipartimento di Giustizia americano ha concluso senza rilievi di frode l’indagine durata due anni sugli ex dirigenti dell’American International Group (AIG) coinvolti nella vendita dei credit default swap che hanno infangato il buon nome del big assicurativo Usa. Tale vicenda aveva portato la società vicina al colasso, sventato grazie al salvataggio da parte del governo statunitense. Scendendo nel dettaglio, Joseph Cassano che dirigeva la filiale prodotti finanziari del gruppo era stato accusato di frode per aver consapevolmente ingannato gli investitori, nascondendo il rischio in alcuni prodotti finanziari. Gli avvocati di Cassano hanno commentato la notizia asserendo che l’indagine è stata intensa e dura, ma “i risultati sono del tutto appropriati alla luce dell’innocenza del nostro cliente”.