AIB sospende pagamento bonus dietro ricatto Governo

14 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piccola lite domestica tra il Governo irlandese e Allied Irish Bank avente come oggetto della discordia il pagamento di bonus. Ieri sera l’istituto di credito ha fatto sapere che non pagherà i bonus ad alcuni dipendenti nonostante abbia il dovere legale di farlo, perchè il ministro delle finanze irlandese Brian Lenihan glielo ha categoricamente vietato, pena l’annullamento degli aiuti di Stato. La banca, ha spiegato AIB in una nota, è legalmente obbligata a pagare i bonus in questione, ma dal momento che senza gli aiuti del Governo Allied Irish Bank non potrebbe sopravvivere, il Board ha alla fine deciso di sospendere i pagamenti. L’imbarazzante situazione non ha giovato ai titoli dell’istituto, che scivolano a Dublino segnando un calo di oltre 4 punti percentuali.