AFFARE RICH: IMMUNITA’ PER L’EX- MOGLIE DENISE

16 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Denise Rich ha ottenuto l’immunita’ dagli inquirenti che indagano la questione della grazia concessa al suo ex marito dal presidente Bill Clinton.

Secondo il sito web del settimanale americano Time, Denise Rich, che ha dibattuto i meriti della grazia con l’ex presidente democratico, avrebbe cercato per settimane di ottenere l’immunita’. Ora nessuna informazione da lei resa nota agli inquirenti puo’ essere utilizzata contro di lei.

Marc Rich vive in Svizzera dal 1983, anno in cui e’ stato accusato di evasione fiscale, riciclaggio e violazione delle sanzioni commerciali con l’Iran. Nonostante le obiezioni dei legali della Casa Bianca il presidente Bill Clinton gli ha concesso la grazia poche ore prima di lasciare la carica.

Il condono di Marc Rich e di altri e’ sotto investigazione da parte dell’U.S. Attorney Joe White che intende chiarire se la grazia sia stata concessa in cambio di contributi da parte di Denise Rich al partito democratico o alla biblioteca presidenziale di Bill Clinton e se i fondi siano giunti direttamente dal finanziere.

Gli inquirenti hanno anche emesso un mandato di comparizione per Roger Clinton, fratello dell’ex presidente democratico, per discutere il suo ruolo nella questione.