ADELPHIA RICORRE ALL’AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA

26 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il Wall Street Journal riporta che la societa’ via cavo Adelphia Communications (ADELA – Nasdaq) da tempo in gravi difficolta’ finanziarie, come largamente previsto, ha fatto ricorso al cosidetto “capitolo 11″, norma federale che protegge dai creditori una societa’ tecnicamente fallita, dandole tempo per riorganizzarsi.” (corrisponde alla nostra amministrazione controllata).

La societa’ che ha sede a Coudersport, Pennsylvania, si e’ assicurata un finanziamento di $1,5 miliardi, che permettera al gruppo di continuare le operazioni anche in amministrazione controllata.

Ci sara’ un’udienza venerdi’ prossimo in merito alla bancarotta dove la corte dovra’ approvare il finanziamento.

Adelphia otterra’ i primi $500 milioni subito, mentre l’ulteriore miliardo di dollari sara’ legato all’accettazione da parte delle banche del piano di ristrutturazione. Tra le banche, ci dovrebbero essere J.P. Morgan e Citigroup.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA