ABI, sempre più banche redigono un bilancio sociale

10 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le banche si confermano attive nei processi che consentono di misurare e rendicontare la propria responsabilità sociale d’impresa. L’80% delle banche in termini del sistema attivo, pari al 71,7% degli sportelli sul territorio, redige un bilancio sociale; il 52% lo allega e lo distribuisce con il bilancio di esercizio. Questi alcuni dei dati che saranno presentati al Forum sulla Corporate Social Responsibility (CSR) al via oggi a Roma, sul tema Responsabilmente trasparente: l’evoluzione del mercato. Banche, istituzioni e stakeholder a confronto. All’appuntamento annuale che l’ABI dedica alla responsabilità sociale d’impresa, giunto alla sua quinta edizione, focus su rendicontazione, investimenti sostenibili e gestione del risparmio, innovazione finanziaria e merito di credito, comunicazione responsabile. “Migliorare la trasparenza nella gestione e nella comunicazione d’impresa per un migliore controllo dei rischi e della stabilità del mercato nel lungo periodo: in questo senso la CSR diventa attività strategica per le banche e le imprese in generale – ha spiegato Giovanni Sabatini, Direttore Generale dell’ABI, in apertura del Forum – La parola d’ordine è ‘integrazione’. Integrazione della CSR nelle attività più tipiche della banca: nell’operatività quotidiana, nei vari filoni di business. A valle di questo processo, la rendicontazione è parte determinante della responsabilità sociale. Bisogna definire i propri obiettivi strategici e poi rendicontare i risultati concreti, materiali, rispetto agli impegni presi”. “La crescita della responsabilità sociale – ha proseguito Sabatini – richiede l’impegno dei diversi attori in campo. La particolare congiuntura storica che si sta vivendo richiede trasformazioni profonde, tali da prevenire il ripetersi dei ‘comportamenti’ che sono stati alla base della crisi stessa”. Secondo le ultime rilevazioni ABI, le quasi totalità dell’industria bancaria italiana in termini di totale attivo, pari all’80% del sistema, ha formalizzato l’impegno di CSR. Per il 41% esiste una pianificazione strategica; per il 64% è stata istituita un’unità dedicata alla CSR.