A Wall Street è “merger mania”

19 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si susseguono nelle ultime settimane le operazioni di fusione e acquisizione negli Stati Uniti. A scatenare questa vera e propria mania potrebbe essere il ribasso dei tassi d’interesse, che favorisce la scelta di prendere a prestito denaro per pagare le operazioni di M&A in contanti. Oggi è stata la volta di Intel che ha annunciato l’acquisto della società leader negli antivirus McAfee per circa 7,7 miliardi di dollari. Da segnalare anche MasterCard, che ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di DataCash, società britannica di servizi di pagamento, a un prezzo pari a 360 pence in contanti, circa 333 milioni di sterline (520 milioni di dollari).