A.S. Roma chiude conti con perdite in aumento e calo fatturato

28 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Conti in deciso peggioramento per l’A.S. Roma, che ieri sera ha approvato il bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2010. La perdita netta aumenta a 21,9 mln di euro rispetto al passivo di 1,9 mln contabilizzato nell’esercizio precedente. In rosso anche il margine operativo lordo che si attesta a 5,7 mln a fronte del precedente dato positivo di 18,6 mln, mentre i ricavi, pari a 118 mln di euro, segnano una flessione del 16,5%. I costi operativi sono saliti del 2,7% a 142,7 mln. La Posizione finanziaria netta a fine esercizio è negativa per 10 milioni di euro, in flessione di 29,6 milioni di euro, rispetto al 30 giugno 2009. Il Capitale Corrente netto a fine esercizio risulta negativo per 61,1 milioni di euro, in miglioramento di 19,2 milioni di euro, rispetto al 30 giugno 2009. Il Patrimonio netto a fine esercizio è pari a 105,1 milioni di euro, con un decremento di 21,9 milioni di euro, rispetto all’esercizio al 30 giugno 2009, per il risultato economico conseguito.