A.S. Roma balza in attesa del “mezzogiorno di fuoco”

5 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza sprint per il titolo dell’A.S. Roma, che mostra a Piazza Affari un guadagno del 5,30% a 0,954 euro, con volumi di scambio di molto superiori alla media mensile. Sono ore decisive, queste, per il club capitolino. Alle 12.00 si riuniranno infatti nello studio del professor Ruperto gli avvocati dell’Italpetroli, che possiede l’A.S. Roma, e Unicredit, che controlla una quota di Italpetroli ma che è anche creditrice nei confronti della società dei Sensi. Secondo le voci di stampa che si rincorrono sempre più prepotentemente la famiglia Sensi dovrebbe alla fine optare per la cessione del club ad Unicredit, che poi a sua volta la metterebbe sul mercato. Il caso dell’A.S. Roma ha destato anche l’interesse del Financial Times, che stamane ha dedicato un articolo alla spinosa questione. Anche l’autorevole quotidiano londinese sembra optare per il takeover da parte della “terza banca europea per valore di mercato”.