A.S. Roma accelera, oggi forse si decide sul suo destino

23 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Occhi puntati sul titolo dell’A.S. Roma in una giornata molto importante per il destino del club capitolino. Dovrebbe essere iniziato da poco l’incontro nello studio del presidente del collegio arbitrale per Italpetroli Cesare Ruperto tra Rosella Sensi, AD e presidente dell’A.S. Roma e Piergiorgio Peluso, AD di Unicredit Corporate Banking. Unicredit possiede il 49% di Italpetroli, holding della famiglia Sensi, ma nello stesso tempo è anche creditrice verso Italpetroli per circa 325 mln di euro. L’esito più scontato e gettonato dalla stampa italiana sembrerebbe la cessione di tutti gli asset della holding ad Unicredit a copertura del debito. Tra questi asset c’è l’A.S. Roma. Se non si dovesse trovare un accordo, si procederà con l’arbitrato che si concluderà in tempi molto brevi. Intanto le azioni del club guadagnano a Piazza Affari il 3,93% a 0,873 euro.