A 18 anni inventa super caricabatterie per cellulari

20 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Eesha Khare, una ragazza di 18 anni americana, ha appena inventato, vincendo un premio alla fiera internazionale Intel International Science and Engineering, un supercondensatore che in pochi secondi potrebbe ricaricare la batteria di qualsiasi cellulare.

Lo riporta Gizmodo. L’invenzione, oltre a garantire alla ragazza la vittoria di un premio importante, le ha anche portato in tasca 50 mila dollari.

Questo supercondensatore per ora è stato provato solo per illuminare un LED, funzionando a meraviglia. Piccolo e flessibile si pensa che possa, con piccole modifiche, funzionare senza problemi anche con i cellulari.

Insomma, un’invenzione che tutti abbiamo sempre aspettato e che risulterebbe molto utile. Certo, nessuno avrebbe mai detto che avrebbe potuto arrivare da una ragazza appena diventata maggiorenne.

Non siamo tuttavia ancora vicini alla vendita commerciale: infatti diverse tappe devono essere seguite, prima del lancio sul mercato. Ma sicuramente se le multinazionali che possiedono un budget infinitamente maggiore della ragazza ci metteranno le mani sopra a breve troveremo questi super caricabatterie nei negozi.